I nostri progetti

 

Oltre a fornire servizi professionali a organizzazioni pubbliche e private, KNEIA partecipa attivamente a progetti finanziati dal Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo dell'Unione Europea, collaborando come partner beneficiario nello sviluppo di attività di comunicazione e/o valorizzazione tecnologica.

Le nostre competenze come organizzazione ci consentono di partecipare a progetti in una vasta gamma di settori del sapere, apportando un significativo valore metodologico a progetti a diversi livelli di maturità tecnologica.

Se ti interessa conoscere ulteriori dettagli sui nostri progetti, non esitare a contattarci.

  • Photosint

    PROGETTO PHOTOSINT

    Il progetto PHOTOSINT mira a sviluppare materiali catalitici efficienti per una nuova cella fotoelettrochimica (Photo-Electrochemical Cell, PEC) che utilizza la luce solare, le acque reflue e la CO2 per produrre idrogeno o metanolo. Combina una cella solare in perovskite con un concentratore di luce per la massima efficienza energetica. Questo progetto affronta le sfide legate all’integrazione dell’energia rinnovabile nelle industrie.

  • Bioradar

    Progetto BIORADAR

    BIORADAR, finanziato da Circular Bio-based Europe Joint Undertaking, mira a trovare modi per rendere i sistemi industriali a base biologica più circolari. Si concentra sull’utilizzo di metodi biologici e tecnici per raggiungere questo obiettivo e mira a creare strutture e parametri in grado di valutare le emissioni di carbonio e determinare il potenziale di cattura e utilizzo del carbonio.

  • HealthyW8

    Progetto HEALTHYW8

    HealthyW8 si impegna a promuovere stili di vita più sani, diminuire la prevalenza dell’obesità e ridurre i costi sanitari offrendo interventi personalizzati e migliorando l’alfabetizzazione sanitaria. Incorporando approcci innovativi come la valutazione dei biomarcatori e la ludicizzazione, HealthyW8 mira ad andare oltre agli standard attuali e a fornire soluzioni innovative per affrontare il problema sanitario globale dell’obesità.

  • Furious

    Progetto FURIOUS

    Il progetto FURIOUS mira a creare nuovi tipi di biopolimeri a partire sull'acido 2,5-furandicarbossilico. Questi biopolimeri sono progettati per avere strutture chimiche, lavorabilità e riciclabilità specifiche, rendendoli alternative sostenibili alle tradizionali plastiche a base di petrolio in applicazioni impegnative come i settori automobilistico, degli imballaggi e subacqueo.

  • Patafest

    Progetto PATAFEST

    PATAFEST si concentra sulla riduzione del rischio di introduzione e diffusione di parassiti della patata in Europa e sulla diminuzione della presenza di agenti patogeni presenti nel suolo nelle attività post-raccolta delle patate. Il progetto mira a sviluppare strategie sostenibili e sistemiche di gestione integrata dei parassiti (IPM) come alternativa ai pesticidi.

  • Rewet

    Progetto REWET

    Il progetto REWET si concentra sul ripristino sostenibile e sulla conservazione delle zone umide terrestri, comprese le zone umide d’acqua dolce, le torbiere e le pianure alluvionali. Attraverso una rete di sette Open Lab, il progetto mira a coprire diverse condizioni locali, strutture di governance e contesti culturali in oltre 2.400 ettari di zone umide.

  • Up-Skill

    Progetto UP-SKILL

    Up-Skill esplora le implicazioni dell'Industria 5.0, studiando l'interazione tra automazione e input umano in vari settori. Casi di studio comparativi identificheranno strategie efficaci per implementare l’automazione preservando il valore del lavoro qualificato e artigianale.

  • Photo2fuel

    Progetto PHOTO2FUEL

    Il progetto Photo2Fuel mira a sviluppare una tecnologia innovativa che utilizza microrganismi non fotosintetici e materiali organici per convertire la CO2 in preziosi combustibili e sostanze chimiche utilizzando la luce solare come unica fonte di energia. La tecnologia utilizza un sistema ibrido di microrganismi e fotosensibilizzatori organici per produrre acido acetico e metano.

  • Rhodas

    Progetto RHODAS

    Il progetto RHODaS mira a migliorare l’efficienza dei gruppi propulsori elettrici integrati (Integrated Motor Drive, IMD) per veicoli pesanti a lunga percorrenza incorporando nuovi semiconduttori, strategie ottimali di gestione termica e topologie innovative di convertitori di potenza.

  • Higfly

    Progetto HIGFLY

    HIGFLY mira a sviluppare la prossima generazione di tecnologie per la produzione avanzata di biocarburanti per aerei utilizzando materie prime abbondanti e sostenibili, sviluppando efficienti tecnologie di reattore e di separazione, creando nuovi materiali catalitici e solventi sostenibili, tenendo in conto l'intera catena del valore per le prestazioni ambientali ed economiche e aumentando la quota dei biocarburanti avanzati nel mercato UE dei carburanti per aerei.

  • Helios

    Progetto HELIOS

    HELIOS mira a rivoluzionare i gruppi di batterie per i veicoli elettrici utilizzati nei servizi di mobilità elettrica urbana. Il progetto si concentra sullo sviluppo e sull’integrazione di materiali, design, tecnologie e processi innovativi per creare un concetto di gruppi di batterie intelligenti, modulari e scalabili.

  • Preserve

    Progetto PRESERVE

    PRESERVE mira a promuovere l’uso circolare degli imballaggi a base biologica implementando strategie innovative. Si concentra sul miglioramento delle prestazioni degli imballaggi alimentari primari attraverso l'applicazione di rivestimenti barriera a base biologica su substrati in bioplastica e carta/cartone, nonché utilizzando tecniche di irradiazione eBeam e di rinforzo microfibrillare.

  • Cem-wave

    Progetto CEM-WAVE

    Il progetto CEM-WAVE mira a rivoluzionare il processo di produzione dei compositi a matrice ceramica (CMC) introducendo tecnologie di infiltrazione di vapori chimici assistita da microonde. Questo approccio innovativo ridurrà significativamente i costi di lavorazione, rendendo le CMC più sostenibili per le industrie ad alta intensità energetica come la produzione dell’acciaio.

  • Ecobulk

    Progetto ECOBULK

    Il progetto ECOBULK mira a promuovere l’economia circolare nei settori automobilistico, dell’arredamento e dell’edilizia facilitando il riutilizzo, l’aggiornamento, la ristrutturazione e il riciclaggio dei prodotti compositi. Identificando e promuovendo punti comuni in processi, tecnologie, prodotti e servizi, ECOBULK mira a creare modelli di economia circolare replicabili e trasferibili per altri settori.

  • Ecofunco

    Progetto ECOFUNCO

    Il progetto ECOFUNCO mira a utilizzare molecole estratte da fonti di biomassa facilmente disponibili, come proteine, cutina, polisaccaridi, polifenoli, carotenoidi e acidi grassi, per sviluppare nuovi rivestimenti a base biologica per substrati cellulosici e plastici. Questi rivestimenti offriranno prestazioni superiori rispetto ai prodotti esistenti e forniranno opzioni sostenibili di fine vita.

  • F-cubed

    Progetto F-CUBED

    Il progetto F-CUBED mira a sviluppare un processo avanzato di conversione idrotermale per un'ampia gamma di residui biogenici, dando come risultato vettori bioenergetici intermedi (IEC) con caratteristiche di combustibile adatte al bilanciamento della rete. Il progetto si concentra sull’ampliamento della tecnologia di base dal laboratorio alla scala pilota e sul raggiungimento di progressi significativi nell’utilizzo di residui e rifiuti biogenici inutilizzati.

  • Zeocat 3D

    Progetto ZEOCAT-3D

    Il progetto ZEOCAT-3D mira a sviluppare catalizzatori avanzati con un'esclusiva distribuzione delle dimensioni dei pori tetramodali e un'elevata dispersione dei siti attivi dei metalli. Questi catalizzatori consentiranno la conversione del metano proveniente da varie fonti in preziose sostanze chimiche attraverso la deidroaromatizzazione del metano (MDA). Il progetto affronta le sfide della bassa conversione del metano, della bassa selettività e della disattivazione del catalizzatore utilizzando strutture gerarchiche di zeolite sintetizzate mediante stampa 3D e nano-ossidi di molibdeno drogati.